Contraccezione consapevole

SOS cosa fare in caso di violenza sessuale

La violenza sessuale è un trauma che può essere devastante per la donna.  E‘ importante poter accogliere la donna in questo momento delicato in modo da fornire supporto adeguato, visite mediche, indicazioni necessarie per la denuncia, eventuale supporto psicologico o sostegno sociale.

Parlare con una persona di fiducia

Se ti succede di venire molestata o di essere vittima di una violenza (o conosci qualcuno che lo è) è importante riuscire a superare il senso di disagio e di vergogna. La violenza subìta implica una reazione psichica nella donna stuprata con risvolti psicologici diversi. Bisogna trovare la forza di parlarne con una persona di fiducia che ti possa aiutare, senza avere paura di non essere creduta o di venire ingiustamente accusata.

Sporgere denuncia 

È importante denunciare episodi di violenza! La donna vittima di violenza ha la possibilità di sporgere querela fino a 6 mesi dall’evento. È importante che però si rechi in un centro specializzato per eseguire una visita medica che ha lo scopo di tutelare la salute con l’esecuzione di alcuni esami, di raccogliere le prove e di accoglienza in un ambiente idonea che tramite un processo di rete permette alla donna di eseguire eventuali colloqui psicologici o l’attivazione di assistenti sociali. La visita medica permette a seconda del caso di eseguire esami sierologici, un batteriologico vagino-cervicale, un PAP test, la ricerca di spermatozoi (ricerca nemaspermi) e il repertamento di materiale utile per la genetica forense, previo il consenso della donna.

Andare in un Centro Antiviolenza o in un consultorio

Subisci dei maltrattamenti in famiglia? Hai bisogno di sostegno, protezione e consigli? Conosci qualche tua amica o persona a te vicina che si trova in una situazione di bisogno? La legge italiana cosa prevede in questi casi?
Telefona o fatti accompagnare a un Centro Antiviolenza, in Italia ce ne sono diversi: sono reperibili nell’elenco telefonico e su internet. Si tratta di Centri gratuiti, che offrono tutta l’assistenza di cui si ha bisogno in questi casi, compresa eventualmente la possibilità di una collocazione in casa protetta.

Chiamare il numero verde 1522

Il numero verde 1522 è gratuito ed è dedicato all’accoglimento di segnalazioni di violenza sulle donne.
È un Servizio del Ministero per le Pari Opportunità Attivo 24 su 24 ore, tutti i giorni.
Fornisce un supporto immediato alle donne vittime di violenza fuori e dentro il nucleo familiare. Il call center raccoglie denunce, richieste di assistenza e mette in contatto le donne vittime di violenze con le strutture di assistenza presenti sul territorio.

Richiedere una visita medica

Dopo una violenza sessuale, è sempre opportuno richiedere una visita medica, così da poter eseguire se necessario un test di gravidanza, eseguire dei test per individuare eventuali malattie sessualmente trasmesse e per la somministrazione di farmaci per la profilassi di malattie sessualmente trasmissibili.

Link UTILI

Sono molti i centri e le iniziative per prestare orientamento e assistenza a chi è vittima di violenza.

Ci limitiamo a elencarne alcuni a titolo esemplificativo:

http://www.telefonorosa.it/
https://www.1522.eu/
https://www.direcontrolaviolenza.it/i-centri-antiviolenza/

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK