Alessandra90
Malattie sessualmente trasmesse / Ureaplasma

Ureaplasma Urealyticum

Gentile Dottore, le scrivo in quanto al momento sono in viaggio all’estero e non sono in grado di confrontarmi di persona con un dottore senza rischiare malintesi.Dal tampone endocervicale risulta positivo l’ureaplasma urealyticum con carica batterica >= 10^4 (riporto fedelmente la dicitura.Due anni fa avevo sconfitto questo batterio con il Bassado. Dall’antibiogramma risulta sensibile a tutti gli antibiotici (azitromicina, ciprofloxacina,claritromicina, doxiciclina che appunto avevo già assunto la scorsa volta, eritromicina, josamicina,ofloxacina, pristinamicina e tetraciclina).Vorrei curarmi anche perché ho qualche sintomo fastidioso, secondo lei procedo nuovamente con doxiciclina via orale o tento un’altra strada?La mia compagna deve fare la terapia anche lei?Grazie

Alessandra90
11 Gennaio 2019
11 Gennaio 2019

Risposta

Procederei nuovamente con doxixixlina.
La tua compagna può non fare niente magari potrebbe fare un controllo
Coao

Valeria Dubini
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK