Roberta
Gravidanza / Terzo trimestre

Ureaplasma all'ottavo mese di gravidanza

Gentili dottori, sono alla 35 settimana di gravidanza e questa mattina ho ritirato l’esito dei tamponi effettuati alla 33 settimana durante un ricovero per collo dell’utero accorciato.
Dal tampone risulta la presenza di Ureaplasma urealyticum (10.000 UFC/ml).
Sono molto spaventata, perché in attesa di mettermi in contatto col mio ginecologo, su internet ho letto di tutto e sono spaventata per il mio bambino. Ho paura possa succedere qualcosa, di essere in ritardo con le terapie e di compromettere l’esito della gravidanza. Premetto anche che dovrò effettuare un parto cesareo, quindi sono spaventata all’idea di poter avere un infezione all’utero e infettare il bimbo.
Potete gentilmente aiutami a capire i rischi di questo micoplasma in gravidanza?
Grazie mille, cordiali saluti

Roberta
21 Gennaio 2019
21 Gennaio 2019

Risposta

I rischi non sono obbligatori. Parli tranquillamente con il ginecologo per eventuale terapia antibiotica.

Emilio Arisi
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK