Nicole
Malattie sessualmente trasmesse / Perdite con odore di aceto e untuose

Perdite untuose con odore strano

Buongiorno, ho avuto una vaginosi batterica da gardenerella e M. Hominis e dopo la terapia con cleocin sono comparse perdite appiccicose con odore di aceto. Quindi ho ripetuto i tamponi per altre 2 volte: prima ureaplasma + (curato con zitromax e bassado) e poi candidosi con ph 5 (non avendo nessun sintomo di candida la ginecologa non mi ha dato antimicotici ma mi ha dato fitostimoline ovuli e poi ovuli normogin x riequilibrare flora batterica). Ho terminato entrambe le terapie ma non ho notato nessun miglioramento per quanto riguarda l’odore, anzi, prima di assumere i normogin le mie perdite sono diventate untuose e oleose… e le ho cosí tutt’ora con un odore sgradevole di aceto. Ripeterò il tampone ma che cosa può essere? Non so più quali batteri far ricercare al laboratorio.

Nicole
27 Febbraio 2022
27 Febbraio 2022

Risposta

Buonasera, a questo punto ritengo utile una valutazione clinica dal suo ginecologo di fiducia

Maurizio Silvestri
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK