Danuska
Patologia ginecologica / Vaginite batterica e flogosi

Flogosi spiccata a seguito di pap test: come curarla?

Gentile dott./dott.ssa, circa 1 mese fa a seguito di una visita ginecologica con pap test mi viene diagnosticata una vaginite batterica e mi viene prescritta una terapia a base di Cloramfenicolo, anche se l’infiammazione guarisce da sé ancor prima di iniziare la cura. Nel frattempo ricevo l’esito del pap test che è NEGATIVO per lesioni intraepiteliali o neoplastiche, ma che rileva una FLOGOSI di grado spiccato. Dopo l’esito del test il ginecologo mi prescrive una terapia con Colpofix gel vaginale nebulizzante. Vorrei un’ulteriore spiegazione riguardo l’esito del pap test e riguardo la possibile causa della flogosi evidenziata. In aggiunta chiedo se il Colpofix è necessario per risolvere il mio problema. Grazie infinite. Cordiali Saluti.

Danuska
03 Aprile 2020
03 Aprile 2020

Risposta

Buonasera, per una flogosi aspecifica , che peraltro non inficia il risultato del pap test che è comunque negativo, il
colpof può andare bene.

Barbara Del Bravo
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK