Aurora98
Contraccezione / Anello vaginale

Anello kirkos rotto

Salve, le volevo porre una domanda
La mattina di martedì 10 mi sono svegliata con un fastidio nella zona dell’anello e rimuovendolo ho notato che quest’ultimo era rotto.
Al momento ho un secondo anello in casa ma tra una settimana avrei comunque dovuto togliete l’anello per fare la pausa di 7 giorni.
Le mie domande sono le seguenti.
1. È prudente non inserire l’anello e anticipare la pausa?
2. Al momento in cui inserisco il nuovo anello devo tenerlo 3 settimane complete, o devo ridurne il tempo di inserimento?
Altra questione. È già la seconda volta nel giro di, penso, 5 mesi che l’anello kirkos si rompe. C’è scritto che è un evento molto raro ma dalla mia esperienza non mi sembra, e questo onestamente non è un fatto che mi rassicura.

Aurora98
10 Marzo 2020
10 Marzo 2020

Risposta

Buonasera,
se l’anello Kirkos si è rotto, bisognerebbe eliminarlo e sostituirlo con il un nuovo anello non appena possibile.
Il nuovo anello farà le veci del precedente e pertanto andrà mantenuto in situ per i giorni rimanenti seguendo il precedente schema ( a quanto mi dice, ancora una settimana).
Deve inoltre usare precauzioni contraccettive aggiuntive (es. preservativo) per i successivi successivi 7 giorni.
Se ha avuto rapporti sessuali prima di aver notato la rottura dell’anello invece, ne parli con il suo medico di fiducia.

Per quanto riguarda la sua esperienza sulla rottura frequente può valutare di cambiare brand o passare a un altro metodo contraccettivo come ad esempio la pillola tradizionale.

Agata Ingala
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK