Sesso

5 buoni motivi per NON usare il COITO INTERROTTO

Redazione

Un adolescente su quattro sceglie il coito interrotto come metodo contraccettivo. Lo confermano i dati dello Studio Nazionale Fertilità 2018 del Ministero della Salute: la stessa indagine ci dice anche che 9 ragazzi su 10 scelgono Internet per informarsi su sesso e contraccezione… cerchiamo allora di fare della corretta informazione con una pratica “scheda”. Ecco tutti i “NO” al coito interrotto!

Che cos’è il coito interrotto

Consiste nel ritrarre il pene dalla vagina prima dell’eiaculazione, che avviene quindi all’esterno.

Perché il coito interrotto non va considerato un metodo contraccettivo

#motivo numero 1: il coito interrotto non è efficace

L’efficacia del coito interrotto per prevenire le gravidanze è pari al 78%: significa che ogni volta che avete un rapporto e usate il coito interrotto, il rischio che non funzioni è quasi del 25%! Pensateci bene, vale la pena rischiare? Il rischio è maggiore nei giovanissimi, perché, per inesperienza, a una giovane età si ha meno controllo sull’eiaculazione: non è sempre facile capire quando è il momento giusto!

#motivo numero 2: il coito interrotto non protegge dalle malattie sessualmente trasmesse

Per un rapporto sessuale protetto dalle MST è indispensabile utilizzare il preservativo, l’unico metodo contraccettivo che, se usato correttamente, offre una buona protezione dall’HIV e dalle malattie sessualmente trasmesse.

#motivo numero 3: il coito interrotto può ridurre il piacere

Se siete concentrati su “quando” interrompere, potreste perdere affinità durante il rapporto: il piacere sessuale della donna può ridursi o interrompersi, così come l’intensità dell’orgasmo per l’uomo. Peccato perdere un’occasione così! 

#motivo numero 4: il coito interrotto può creare stress nel rapporto

Il coito interrotto necessita di attenzione e di esperienza, per capire quando è il “momento giusto”. Non sempre i giovanissimi ne sono consapevoli e in qualsiasi caso questa attenzione può diventare fonte di stress e rovinare atmosfera e rapporto! Meglio scegliere un metodo sicuro e “no-stress”, giusto?

#motivo numero 5: il coito interrotto delega tutta la responsabilità all’uomo

Che ruolo ha la donna se si sceglie il coito interrotto? Purtroppo passivo: è all’uomo che vanno il compito e la responsabilità di interrompere il rapporto. Oltre ad essere causa di frustrazione, vogliamo davvero noi ragazze tornare ai tempi del “tanto ci pensa lui”? Diventiamo protagoniste della nostra salute e delle nostre scelte contraccettive!

Scopri di più!

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK