Candida

fiogf49gjkf0d
           
Altre denominazioni
           
           
Candidiasi, Moniliasi (in passato).
           
 
           
           
Il tipo di infezione
           
           
Infezione micotica (da funghi)
           
                   
  • È causata da miceti del genere Candida, soprattutto Candida albicans . Quest'ultimo è uno dei componenti della normale flora microbica di varie mucose dell'organismo umano, come quelle della vagina, della bocca, del sistema digerente in cui è presente in piccole quantità. In condizioni particolarmente sfavorevoli dell'ospite, ma ottimali per il proprio sviluppo (stati debilitanti, prolungata somministrazione di antibiotici e farmaci a base di cortisone, AIDS etc), la Candida può determinare infezioni anche gravi.
  •                
  • È una delle più frequenti MST soprattutto tra gli adolescenti. 
  •            
           
           
Il contagio
           
           
                   
  • Qualsiasi persona sessualmente attiva può essere contagiata. Maggiore è il numero di partner sessuali, maggiore è il rischio di contagio.
  •                
  • Il contagio dell'uomo avviene esclusivamente per via sessuale.
  •                
  • Oltre che per via sessuale, il contagio della donna è possibile anche tramite contatto con biancheria infetta, sabbia della spiaggia o per autocontaminazione (le feci contengono la Candida). Particolare attenzione va, quindi posta all'igiene intima personale.  
  •            
           
           
I fattori di rischio
           
           
Diversi fattori possono disturbare il normale ambiente vaginale e possono favore un'infezione da Candida. Essi includono:
           
·         Recenti terapie antibiotiche
           
·         Modificazioni ormonali associate a gravidanza, allattamento e menopausa 
           
·         Uso eccessivo di prodotti per l'igiene femminile, come irrigazioni o spray, o di proteggi slip
           
·         Spermicidi
           
·         Deficit del sistema immunitario a causa di particolari terapie farmacologiche o malattie (per es AIDS)
           
·         Diabete mal controllato
           
·         Presenza di un'altra malattia sessualmente trasmessa.  
           
 
           
           
I segni di allarme
           
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               
                       
                       
                       
                       
                       
Donna
                       
                       
La sintomatologia è generalmente molto lieve e discreta
                       I sintomi più frequenti
                       
                               
  • Inusuali dense perdite biancastre (simili al latte cagliato)
  •                            
  • Irritazione, prurito e bruciore alla zona vulvo-vaginale
  •                            
  • Dolore e bruciore durante i rapporti sessuali
  •                        
                       
                       
                       
                       
                       
                       
Uomo
                       
                       
Nella maggior parte dei casi l'infezione maschile è asintomatica
                       I sintomi più frequenti
                       
                               
  • Prurito a livello del glande
  •                        
                       
                       
 
                       
                       
 
                       
           
           
La diagnosi
           
           
                   
  • La diagnosi di Candidiasi può essere confermata mediante osservazione al microscopio di un campione di fluido vaginale.
  •            
           
           
La prevenzione
           
           
                   
  • Mantenere una buona igiene vaginale, evitando l'uso di irrigazioni o di spray.
  •                
  • Utilizzare sempre il preservativo durante i rapporti sessuali.
  •                
  • Pulire con cura i contraccettivi riutilizzabili (diaframma, cappuccio cervicale).
  •                
  • Indossare sempre biancheria di puro cotone.
  •                
  • Non scambiarsi biancheria intima, da bagno o da letto e altri strumenti igienici personali. 
  •            
           
           
Il trattamento
           
           
                   
  • Sono disponibili terapie efficaci che implicano trattamenti in dose singola o multipla per 3-7 giorni.
  •                
  • L'infezione da Candida viene abitualmente trattata con sostanze antifungine disponibili in varie formulazioni. Se si usano creme vaginali antifungine, è bene ricordarsi che queste preparazioni sono oleose e possono ridurre l'efficacia dei profilattici di lattice e del diaframma. In alternativa possono essere utilizzati profilattici in poliuretano che sono più resistenti alle sostanze oleose.
  •                
  • Non sempre è necessario il trattamento anche del/dei partner maschile.
  •            
           
           
La prognosi
           
           
Guarigione dopo un periodo di tempo anche molto lungo, in quanto la Candida tende a recidivare facilmente.
           
La Candidiasi è in genere facile da curare, ma tende a recidivare con grande frequenza, soprattutto quando:
           
                   
  • La terapia non viene assunta come prescritto
  •                
  • L'infezione è causata da un ceppo particolarmente resistente di Candida
  •                
  • La donna è affetta da diabete o da deficit del sistema immunitario
  •            
           
           
Le complicazioni che possono insorgere se la malattia non viene curata
           
           
                   
  • Generalmente non vi sono complicazioni. Se la candidiasi è grave, alcune donne manifestano un grave disagio.
  •