Adolescenti e aborto

fiogf49gjkf0d

 

Secondo le indagini dell'Istituto Superiore di Sanità gli aborti tra le adolescenti sono ancora molto, troppo numerosi.

Eppure i giovani sembrerebbero sufficientemente informati sul tema della contraccezione. Ci si chiede allora se sia una questione d'incoscienza, oppure se il non prendere precauzioni aumenti il brivido del piacere.
 
Oggi i giovani vivono una sessualità più libera. Possono avere rapporti come e quando vogliono, però spesso mancano di quel senso di responsabilità che viene con la maturità e l'inesperienza della coppia giovane porta, inevitabilmente, a sottovalutare le conseguenze di un rapporto sessuale non protetto e il rischio di una gravidanza indesiderata. E quando questo succede, ecco che la libertà smette di essere una conquista e diventa un'arma a doppio taglio.
 
Ci sarà poi, senz'altro, qualcuno che non prende precauzioni perché vuole sfidare il destino, come c'è, del resto, chi va ancora in moto senza casco. Ma per quanto riguarda il problema delle interruzioni di gravidanza tra le giovanissime è soprattutto una questione di scarsa conoscenza del problema, e come tale va affrontato, puntando sulla diffusione di un'informazione adeguata ed efficace.
 
Qual’è, allora, il modo migliore per parlare agli adolescenti?
Innanzitutto l'informazione dovrebbe essere più massiccia e capillare, soprattutto nelle scuole, come succede nei paesi del centro e del nord Europa, dove, infatti, le interruzioni di gravidanza tra le adolescenti sono in calo. Se l'informazione arriva da quelle persone che i ragazzi considerano autorità culturali, come succede nei confronti di determinati insegnanti, è accolta con maggior considerazione.
 
Ma anche la comunicazione "a tu per tu" può essere efficace, se fatta da coetanei, adeguatamente sensibilizzati sull'argomento che, diffondendo un'informazione corretta, ma soprattutto dando il buon esempio, diventano dei modelli di riferimento.
 
E i media devono assumersi la responsabilità di divulgare più informazione, tramite le riviste, oppure su quelle stazioni radio che gli adolescenti ascoltano tutto il giorno.
L'educazione sessuale dei giovani è più che mai importante, perché è un investimento per il futuro. Questi ragazzi, infatti, un giorno potrebbero diventare genitori e se ricevono ora un'informazione mirata, che punti alla responsabilizzazione, saranno poi in grado di educare i lori figli in modo più consapevole.