Lo sapevi che. . .

fiogf49gjkf0d

 

Si ritiene che gli arabi inserissero pietre...
... Nell´utero dei cammelli femmina per evitare gravidanze durante i lunghi viaggi attraverso il deserto. 
 
Oltre 5000 anni fa gli Egizi...
... Usavano rudimentali dispositivi di oro e rame.
 
La prima spirale pensata per la donna a scopo contraccettivo in termini moderni risale all´inizio del 1900 
È infatti Richter a descrivere per la prima volta nel 1909, la spirale, costituita da un anello di crine di Firenze, con un filo di nichel e bronzo.
 
Fondamentale per lo sviluppo di spirali più sicure e meglio tollerate è la scoperta nel 1960 del polietilene...
... Una plastica biologicamente inerte e temporaneamente deformabile.
 
 L´idea di utilizzare una spirale contenente il rame nacque...
... dall´osservazione che questo metallo ha un´azione negativa sulla motilità degli spermatozoi ed è in grado di ostacolare l´impianto di un ovulo eventualmente fecondato. I primi studi furono fatti nel coniglio.
 
Nel 1962 venne presentata la prima spirale con filamento di rame
L´aggiunta di uno o più filamenti di rame, intorno all´asse in plastica della spirale, ha permesso di aumentare la sicurezza contraccettiva della spirale, consentendo una riduzione delle dimensioni e, di conseguenza, un miglioramento della maneggevolezza, della facilità di inserimento, oltre che una migliore tollerabilità da parte della donna.