Lo sapevi che. . .

fiogf49gjkf0d

Una cellula uovo (ovulo) vive in genere il tempo di una giornata. E uno spermatozoo?

Uno spermatozoo può rimanere vitale fino a 72 ore dall'ingresso all'interno dell'organismo femminile.
 
LH è la sigla dell'inglese "Luteinizing Hormone"
Si tratta dell'ormone luteinizzante, prodotto dalla parte anteriore della ghiandola ipofisi che si trova alla base del cervello.
 
L'LH è un ormone bisessuale, strettamente correlato alla fertilità
L'ormone luteinizzante (insieme all'ormone follicolo stimolante o FSH) stimola – in entrambi i sessi – la produzione di ormoni sessuali (estrogeni e progesterone nella donna, testosterone nell'uomo).
Nella donna, verso la metà di ogni ciclo mestruale, un picco di ormone LH favorisce l'ovulazione e la formazione del corpo luteo (da cui il nome luteinizzante). Il corpo luteo produce a sua volta progesterone (e anche una piccola quantità di estrogeni) che favorisce l'impianto dell'ovulo nell'utero e mantiene la gravidanza, nel caso in cui avvenga la fecondazione.
 
LH è prodotto da un altro ormone rilasciato nel cervello: LHRH
La secrezione dell'LH è controllata da un cosiddetto "ormone di rilascio" prodotto dall'ipotalamo – abbreviato con la sigla LHRH (Luteinizing Hormone Releasing Hormone). LHRH varia per quantità nelle diverse età della vita e il suo rilascio è regolato dalla concentrazione periferica degli ormoni sessuali, attraverso un meccanismo di feedback. Quando la concentrazione di ormoni sessuali è alta, viene segnalato all'ipotalamo di produrre poco LHRH, viceversa quando ci sono pochi ormoni sessuali, viene inviato un messaggio al cervello affinché aumenti la produzione di LHRH che, a sua volta, stimolerà un maggior rilascio di LH.